Truffe agli anziani, come difendersi

( Fonte PutignanoWeb )

Si è tenuto lunedì scorso, 31 ottobre, un’interessante conferenza organizzata dall’Upte, che ha affrontato l’argomento delle truffe agli anziani. Relatore d’eccezione è stato il Comandante della Stazione dei Carabinieri di Putignano Giuseppe Migliaccio, che ha dato importanti consigli su come evitare di cadere nelle trappole oramai all’ordine del giorno tese ad anziani a persone che vivono da sole. «Le truffe agli anziani sono probabilmente il tipo più odioso e subdolo di reato perché colpiscono le persone deboli». Il Comandante spiega anche che molte persone anziane hanno un po’ di pudore nell’ammettere di essere state prese in giro ed entra in gioco il fattore psicologico. Rivolge pertanto un appello alle vittime di truffe: «Da parte delle Forze dell’Ordine troverete assoluta comprensione e discrezione: denunciate!».

comandante_mugliaccio

Altro concetto su cui si insiste è l’informazione, l’unico mezzo di prevenzione che si ha in questi casi. Occorre stare in allerta ed occorre che i cittadini, anziani e no, siano collaborativi, qualora vedessero qualcosa di strano o fossero insospettiti da qualcosa. Migliaccio si sofferma sulle modalità delle truffe e su quali accortezze usare in casa e fuori casa al fine di evitare di essere raggirati. Il consiglio fondamentale dato dal Comandante in caso di sconosciuti che si presentino alla porta è quello di non perderli mai di vista e sospettare in particolare quando avanzano richieste insistenti e pressanti di denaro, o di mostrare, con qualche scusa, denaro o valori custoditi in casa.

( Prosegue su PutignanoWeb )

Comments are closed.