Truffe agli anziani: fino a cinque anni di carcere

( Fonte Studio Cataldi  )

Il ddl ora all’esame della Commissione Giustizia prevede un trattamento sanzionatorio aggravato se si truffano ultrasessantacinquenni

di Lucia Izzo –  Il disegno di legge di iniziativa parlamentare (promosso dall’on. David Ermini), presentato a novembre e recante “Modifiche al codice penale e al codice di procedura penale, quanto ai delitti di truffa e di circonvenzione di persona incapace commessi in danno di persone ultrasessantacinquenni”, è giunto all’esame della commissione giustizia della Camera.

L’intervento normativo, come si legge nella proposta di legge (qui sotto allegata), nasce dall’esigenza di arginare il sempre più dilagante e allarmante fenomeno criminale delle truffe in danno di persone anziane, crimine “odioso” poiché “non si limita solo a colpire l’aspetto patrimoniale di persone deboli, ma le ferisce profondamente nell’animo, a volte con gravi conseguenze di carattere psicologico e sociale”.

( Prosegue su Studio Cataldi  )