Scassinano l’auto, poi aggrediscono il proprietario e cercano di rapinarlo: due tunisini in manette

( Fonte Gazzetta di Parma )

La vittima è un pluripregiudicato albanese

Un pregiudicato albanese ha scoperto due sconosciuti che si sono intrufolati nella sua auto fra viale Piacenza e via Buffolara. I due uomini hanno finto di andarsene ma poco dopo sono tornati, cercando di immobilizzarlo e di rubargli una valigetta, che conteneva un computer. Nonostante i pugni dei due sconosciuti – due tunisini pregiudicati – la vittima della tentata rapina ha chiamato la polizia. Gli agenti delle Volanti hanno poi rintracciato i malviventi in viale Piacenza. I tunisini sono stati arrestati.

Attorno a mezzanotte e mezza circa di ieri le Volanti sono intervenute in viale Piacenza, all’incrocio con via Buffolara: un albanese pluripregiudicato e residente in città ha segnalato al 113 che qualcuno aveva cercato di rapinarlo.
Giunti sul posto, gli agenti hanno appreso che poco prima, mentre rincasava, la vittima aveva notato due persone nella sua Jeep Grand Cherokee parcheggiata in strada. Avvicinatosi per capire cosa stesse accadendo, l’uomo si è accorto che il vetro posteriore destro dell’auto era abbassato e dentro l’abitacolo c’erano due sconosciuti seduti sui sedili anteriori. Il proprietario ha urlato ai due di scendere, ma per tutta risposta l’uomo seduto al posto di guida gli ha puntato contro un cacciavite, urlando frasi incomprensibili in una lingua straniera.

( Prosegue su Gazzetta di Parma )

Comments are closed.