A Savona parte il controllo del vicinato, la “rete” contro i ladri

( Fonte Repubblica )

Gli abitanti-sentinelle si organizzano per contrastare i furti, collegandosi alle forze dell’ordine

I mezzi usati sono moderni, ma il concetto appartiene alla tradizione del buon vicinato. Parte a Savona il “controllo di vicinato” per contrastare il fenomeno dei furti in casa: un sistema di sorveglianza, coordinato con polizia municipale e forze dell’ordine, basato sulla stretta collaborazione tra gli abitanti di una stessa zona. Dopo il via definitivo da parte della giunta comunale, nei prossimi giorni ci sarà la firma del protocollo d’intesa tra l’assessore alla Sicurezza, Paolo Ripamonti, e il coordinatore del gruppo, da cui prenderà il via l’esperimento. Savona ha scelto di iniziare dalle prime alture: quelle della Madonna del Monte, sopra Legino, dove gli episodi di furti sono stati numerosi, con veri e propri picchi la scorsa estate.

( Prosegue su Repubblica )