PostePay, attenti agli SMS truffa

( Fonte Il Secolo XIX )

Negli ultimi mesi è tornata più agguerrita che mai una truffa ai danni di possessori di carte di credito e conti correnti. Stavolta nel mirino è finita PostePay Evolution. Rispetto alla solita mail, che quasi certamente finisce nella cartella della posta indesiderata, il meccanismo è più subdolo perché sfrutta gli SMS e punta a tutte quelle persone che magari la mail neppure ce l’hanno, come gli anziani.

Il messaggio è molto semplice: “Gentile utente, la sua PostePay Evolution è stata bloccata. Siete pregati di accedere al sicurezzapostepayevolution.eu per seguire la procedura di sblocco. Poste”. Chi clicca sul sito arriva su una pagina che ricorda in tutto e per tutto quella di PostePay, solo che le credenziali inserite non fanno accedere al proprio conto, ma vengono immagazzinate e utilizzate per rubare immediatamente i risparmi di chi ha abboccato. Attenzione, a volte il sito può essere diverso (prepagatapostepay.com o contobancoposte.com, ad esempio, sono molto frequenti), ma il meccanismo è lo stesso.

Un occhio esperto è già in grado di capire che c’è qualcosa che non va: l’italiano è stentato, nella versione originale non ci sono spazi dopo la punteggiatura e difficilmente le Poste italiane si firmano così. Ma l’inesperienza, l’età e il fatto che il messaggio arrivi via SMS potrebbero trarre in inganno gli utenti meno esperti.

( Prosegue su Il Secolo XIX )