Droga, controlli a scuola e nei parchi: arrestato un giovane, richiedente asilo e pusher

( Fonte Gazzetta di Parma )

Controlli congiunti in città. Il cane antidroga Jago ha individuato hashish al parco Falcone e Borsellino

Continuano i servizi antidroga straordinari nelle scuole e nelle aree frequentate dai ragazzi, disposti dal questore. Nel parco Falcone e Borsellino sono stati trovati sette grammi e mezzo di hashish: il cane antidroga ha fiutato lo stupefacente nascosto vicino a una panchina. Nel parco Martini, invece, un giovane pusher è stato inseguito e arrestato. Si tratta di un nigeriano richiedente asilo, che per sfuggire all’arresto non ha esitato a sferrare calci e pugni agli agenti.

Ieri mattina i controlli si sono svolti in diverse scuole: al Centro Italiano Opere Femminili Salesiane di piazzale San Benedetto, all’istituto Giordani di Via Lazio, all’Ulivi e al Romagnosi in viale Maria Luigia e all’istituto Rondani di piazzale Rondani. Gli agenti della polizia hanno fatto controlli anche all’istituto San Vitale di piazzale Santa Flora, all’Itis Bertolucci in via toscana e all’Ipsia Levi in piazzale Sicilia.

Il servizio antidroga ha visto l’impiego di un articolato contingente composto da un’unità cinofila antidroga della Questura di Bologna, quattro pattuglie del Reparto Prevenzione Crimine di Reggio Emilia, una pattuglia della Finanza e due equipaggi della polizia municipale, che ha proceduto ai controlli in prossimità delle scuole sin dalle 7,30, espandendoli nelle ore successive alle vicinissime aree verdi urbane quali il parco Falcone e Borsellino, al parco Pellegrini e al parco Martini.

( Prosegue su Gazzetta di Parma )