CUNEO – Denunciate sette persone per truffe e frodi telematiche

( Fonte Obbiettivo News )

 Le denunce sono scattate a Canale, Alba, Savigliano e Cortemilia

CUNEO – Negli ultimi giorni i carabinieri della provincia di Cuneo hanno raccolto la denuncia di alcuni cittadini raggirati e, al termine delle conseguenti indagini, hanno denunciato a piede libero all’Autorità Giudiziaria sette persone resesi responsabili di altrettante truffe e frodi telematiche.

Nel dettaglio:

–          CANALE, i carabinieri hanno denunciato due pregiudicati napoletani, un giovane 28enne ed una donna 24enne, per truffa in concorso e sostituzione di persona. Ai militari si
era rivolta un’impiegata 30enne albese che aveva versato una “caparra” da 300 € su una carta prepagata, risultata essere poi intestata ai due truffatori, per l’affitto di una casa al mare nel Ponente Ligure trovata su un sito web. Una volta incassati i soldi i due napoletani, che si erano spacciati per proprietari di alloggi al mare, sono spariti dalla rete ma i militari sono comunque riusciti a risalire alla loro reale identità denunciandoli.

–          ALBA, i carabinieri hanno denunciato per frode informatica un pregiudicato 24enne nigeriano che vive a Pisa il quale, dopo essersi impossessato dei dati sensibili di una imprenditrice 34enne albese col sistema del phishing e dello smishing (trappole per rubare informazioni personali e numeri di codici), aveva pagato alcuni pernottamenti in un Hotel in Toscana per 350,00 € a spese della vittima. Sempre ad ALBA è stato denunciato dai carabinieri per truffa un romeno disoccupato 40enne che vive a Milano che, dopo avere finto di volere vendere parti di ricambio per auto sul web, ha incassato 300 € da un operaio 30enne di Alba, senza però consegnargli la merce entro i termini pattuiti.

( Prosegue su Obbiettivo News )