Controllo di vicinato e nuove telecamere dopo il boom di furti

( Fonte Il Tirreno )

Periodo a rischio anche grazie alla notte che cala presto Montecarlo vuol coinvolgere tutte le sue 1.600 famiglie

image

MONTECARLO. I cittadini come “sentinelle” per prevenire il dilagare dei furti nelle abitazioni che, nelle ultime settimane, si sono moltiplicati. E non solo lì, i ladri hanno colpito anche al cimitero dove a farne le spese sono state le auto in sosta. E proprio gli ultimi fatti hanno spinto l’amministrazione comunale a intensificare la sorveglianza in vista del periodo natalizio quando le incursioni dei ladri (statistiche alla mano) tendono ad aumentare.
Gli occhi dei cittadini. La serie di misure preventive che saranno adottate avrano come caposaldo il potenziamento del controllo del vicinato, ovvero i residenti collaboreranno con le forze dell’ordine nell’attività di monitoraggio e segnalazione. Il sindaco Vittorio Fantozzi si rivolge alle 1.600 famiglie montecarlesi tappezzando tutto il paese con un manifesto (che nello stile e nei toni ricorda quelli prefettizi del periodo napoleonico) per invitare la cittadinanza a fronteggiare l’emergenza furti che ha colpito il borgo e il resto della Piana.
La stagione dei furti. Con il cambio dell’ora le giornate si sono accorciate e l’oscurità diventa terreno fertile per i malviventi. «Una escalation di furti che avrà il suo picco nel periodo delle festività di Natale, ma che quest’anno è iniziata prima e ha già colpito il nostro territorio – dice il sindaco Fantozzi – con furti nelle abitazioni e, ancor più clamoroso, con danni e ruberie alle auto in sosta al cimitero. E a un’emergenza straordinaria bisogna rispondere con misure straordinarie. C’è un clima di disagio e preoccupazione, abbiamo ricevuto numerose segnalazioni dai cittadini. La nostra polizia municipale fa un grande lavoro, ma non sono sceriffi, hanno altri compiti».

( Prosegue su Il Tirreno )

Comments are closed.