“Controllo di Vicinato”, concluso il primo ciclo di sperimentazione del progetto

( Fonte Cronaca Comune )

CENTRO DI MEDIAZIONE – Coinvolte le frazioni Fossanova San Marco, Villanova, Ravalle/Porporana e Francolino e i quartieri Foro Boario e Borgo Punta

Si è concluso giovedì 22 giugno con l’incontro di formazione dal titolo “Controllo di Vicinato: impostiamo una segnalazione efficace”, il primo ciclo di sperimentazione del progetto “Controllo di Vicinato”, promosso dall’Amministrazione Comunale e tramite il Centro di Mediazione e la Polizia Municipale in collaborazione con la Prefettura e le Forze dell’Ordine, che ha coinvolto 4 frazioni del Comune di Ferrara: Fossanova San Marco, Villanova, Ravalle/Porporana, Francolino, e due quartieri interni alla città: Foro Boario (zona Condominio Il Quartiere) e Borgo Punta.

Il progetto, diffuso in molti Comuni del territorio nazionale, nasce da una serie di esigenze rilevate dopo un’attenta lettura del territorio, tra le quali quella di migliorare il contesto abitativo di vicinato al fine di limitare la possibilità di incorrere in alcune categorie di reati (soprattutto truffe e furti) e l’esigenza di responsabilizzare la cittadinanza circa gli spazi abitati, cercando di rafforzare l’idea di come un vicinato con “relazioni sociali vive” possa contribuire a rendere più sicuro il proprio abitare.
Tale progetto infatti pone come base d’intervento anche la creazione di un rapporto diretto bidirezionale tra cittadini e Polizia Municipale al fine di facilitare la condivisione di informazioni utili, da una parte, alle Forze dell’Ordine e dall’altra, ai cittadini.
I cittadini, attenti a ciò che avviene sul loro territorio e in rete tra loro con varie modalità (inclusi gruppi whats app), tramite i coordinatori dei gruppi, avranno un rapporto diretto con la Polizia Municipale e con le Forze dell’Ordine al fine di un profiquo scambio informativo. Importantissime sono infatti le segnalazioni concordanti, attente e circosanziate dei cittadini, ma altrettanto importante è consentire a chi si occupa di sicurezza di poter avvisare i cittadini di ciò che accade nei singoli territori.
Dall’inizio del progetto sono stati effettuati 22 incontri di promozione organizzati congiuntamente da Amministrazione Comunale e Forze dell’Ordine sul territorio, 12 invece sono stati gli incontri preparatori e di approfondimento dedicati alla creazione dei gruppi di Controllo di Vicinato a cura del Centro di Mediazione.

( Prosegue su Cronaca Comune )