Controllo di vicinato a Cadoneghe

( Fonte La Piazza Web )

Altro che “grande occhio”! Qui ne bastano un paio, pure piccoli basta che siano umani. Il resto lo fanno i gruppi whatsapp che vedono riuniti i cittadini. I messaggi vengono scambiati quando si notano persone o movimenti sospette o in caso di furti e rapine. Ma attenzione: nessun intervento personale e diretto e nemmeno inseguimenti e ronde.

Funziona così il controllo del vicinato che ora a Cadoneghe, dopo i successi in altri comuni, ha visto la posa di 12 cartelli che pubblicizzano l’attività. I cartelli sono stati affissi agli ingressi da Vigonza (via Garibaldi), Padova (Castagnara), Reschigliano e lungo la vecchia Statale del Santo. Fatta eccezione per Bagnoli, che ne ha uno, negli altri quartieri ne sono stati istallati due, specialmente in corrispondenza degli agglomerati urbani più popolosi.

( Prosegue su La Piazza Web )