Casatenovo Sicura: 300 famiglie iscritte al controllo di vicinato per contrastare i furti

( Fonte Casate Online )

Tempo di bilanci per Casatenovo Sicura, il comitato spontaneo di cittadini per il ”controllo di vicinato” costituitosi nei mesi scorsi a seguito dei tanti episodi di furti in appartamento che avevano interessato il territorio. Un’iniziativa ”nata dal basso” con l’obiettivo di segnalare reciprocamente e in tempo reale alle forze dell’ordine, individui, movimenti sospetti e informazioni che potrebbero rivelarsi utili per l’attività d’indagine di carabinieri e polizia. Non si intende infatti, agire in prima persona, piuttosto prestare la massima attenzione a quanto accade nel proprio quartiere ed essere pronti così ad allertare le autorità preposte in caso di necessità.

”E’ questo il nostro progetto: stimolare la cittadinanza alla corresponsabilità, educarla al valore della sicurezza in modo civile, attraverso la creazione di una rete che sia aperta a tutti e che si fondi su rapporti interpersonali. Dobbiamo contrastare questo modus vivendi che spesso ci rende atomizzati nelle nostre case: il vicino può essere davvero una risorsa” spiegano i referenti di Casatenovo Sicura in un comunicato diffuso in queste ore per tracciare una sorta di bilancio dell’attività portata avanti in questi mesi, con l’obiettivo di potenziarla ulteriormente. Tra le iniziative in programma infatti, ci sono nuovi incontri pubblici proposti alla cittadinanza per sensibilizzarla sul tema, la creazione di un sito internet ”ad hoc” e l’adesione alla rete nazionale di controllo del vicinato. Intanto sono più di trecento le famiglie casatesi che hanno aderito al progetto e, in particolare, ai sei gruppi whatsapp dedicati al capoluogo e alle frazioni di Campofiorenzo Cassina de’ Bracchi, Galgiana, Rogoredo, Valaperta per ”non abbassare mai la guardia”. I ladri del resto sono più attivi che mai, anche a Natale.

( Prosegue su Casate Online )