BUSSERO IL CONTROLLO DEL VICINATO PRENDE SEMPRE PIÙ PIEDE IN MARTESANA

( Fonte fuoridalcomue.it )

È passato più di un mese ormai dalla nascita a Bussero della prima zona di Controllo del Vicinato, un progetto che si sta sempre diffondendo più anche nel resto della Martesana, e che nel caso del comune  busserese, rientra nell’azione dell’Amministrazione Comunale legata alla sicurezza e al presidio del territorio.

CHE COS’È IL CONTROLLO DEL VICINATO?

Non chiamatele ronde! Si tratta invece di un programma di auto-organizzazione tra vicini, discendente diretto del modello anglosassone di “Neighbourhood Watch”, allo scopo di creare un sistema di controllo più consapevole e sensibile dell’area intorno alle proprie abitazioni e di sventare quanti più furti possibili, pur senza diventare in alcun modo sostitutiva dell’operato delle Forze dell’ordine.

Infatti, i cittadini che liberamente decidono di avviare un programma del genere nella propria zona, grazie ad un percorso di sensibilizzazione condotto dai volontari dell’associazione, svilupperanno la capacità di correggere le loro vulnerabilità ambientali e comportamentali, di individuare movimenti sospetti e di segnalarli in modo qualificato; collaborando cosí con le Forze dell’ordine e, soprattutto, aumentando il senso di aiuto comunitario tra gli abitanti del quartiere.

A tal proposito il signor Rodolfo Principi, referente nella zona Milano Est dell’Associazione Controllo del Vicinato ci ha spiegato che “si tratta di un programma gratuito a cui chiunque può aderire spontaneamente e che prevede la sorveglianza della propria area, grazie ad una forte collaborazione e fiducia fra vicini. Inoltre, grazie alla rete nazionale di specialisti volontari, l’associazione offre continua consulenza e supporto, sia ai gruppi di vicinato che alle Amministrazioni comunali, attraverso una serie di progetti di sicurezza, riunioni, percorsi di sensibilizzazione e materiale informativo periodicamente aggiornato.”

( Prosegue su fuoridalcomue.it )

Comments are closed.