Anche a Busto Garolfo arriva il controllo del vicinato

( Fonte Legano News )

Sbarca anche a Busto Garolfo il controllo del vicinato. Con la delibera approvata a fine dicembre, infatti, nella zona che comprende via Furato, via Etna e via Vulcano si è ufficialmente costituito il primo gruppo di controllo di vicinato del Paese. Attualmente, al progetto partecipano una cinquantina di famiglie, pari all’86% dei residenti nell’area interessata.

Il progetto, in realtà, era già partito in versione “fai-da-te” da qualche mese: dopo che in un paio di occasioni erano state notate in zona persone che tentavano di introdursi nelle abitazioni spacciandosi per tecnici Amiacque, infatti, i residenti si erano organizzati con una chat per scambiarsi segnalazioni su eventuali “situazioni sospette”. Il passo successivo per i cittadini è stato prendere contatti con il sindaco Susanna Biondi, che li ha indirizzati verso l’Associazione Controllo del Vicinato.

Il controllo di vicinato prevede l’auto-organizzazione tra vicini per monitorare l’area intorno alle proprie abitazionI: un salto indietro nel tempo, insomma, a quando in un certo senso l’unione fra vicini faceva la forza, in termini di sicurezza. Ogni due mesi, poi, i coordinatori di zona incontrano il sindaco o l’assessore alla sicurezza per fare il punto della situazione.

( Prosegue su Legano News )

Comments are closed.