A Rovigo le “sentinelle” di quartiere contro furti e truffe diventano una realtà

( Fonte IlGazzettino.it )

ROVIGO. Ora è ufficiale: Rovigo è il primo Ccmune della provincia ad attivare i Controlli di vicinato contro furti e truffe porta a porta. È stata firmata dal sindaco Edoardo Gaffeo e la referente del gruppo, Patrizia Rava, la convenzione tra Comune e appunto il gruppo “San Bortolo e vie adiacenti”, alla presenza del prefetto Maddalena De Luca e degli assessori Dina Merlo ed Erika Alberghini, che hanno collaborato alla realizzazione del progetto. Nel salone d’onore di palazzo Nodari c’erano, oltre a un gruppo di residenti, anche gli studenti del De Amicis che hanno realizzato il logo identificativo del Controllo di vicinato, accompagnati dalla dirigente Elena Papa.

LE STRADE COINVOLTE
Le strade di San Bortolo che hanno per il momento aderito sono le vie Cavriani, Baroni, Cecchetti e un parte di Oroboni, per un totale di 110 adesioni. Altre hanno chiesto, proprio in questi giorni, di attivare i medesimi controlli tra vicini rientrando nel protocollo comunale.

( Prosegue su IlGazzettino.it )