Castel Ritaldi, vendevano riviste di polizia con l’inganno, 6 persone denunciate dai Carabinieri

( Fonte Folignooggi )

LA TRUFFA, ARTICOLATA E BEN STUDIATA, HA AVUTO ORIGINE NEL LONTANO 2006

Castel Ritaldi, vendevano riviste di polizia con l’inganno, 6 persone denunciate dai Carabinieri CASTEL RITALDI – Continua incessante l’attività dell’Arma della provincia di Perugia, coordinata dal Comando Provinciale Carabinieri, per impedire la consumazione di truffe soprattutto in danno di anziani e di persone deboli. A fianco di una energica attività di prevenzione finalizzata  soprattutto ad “informare” le possibili vittime, l’Arma sta esercitando un costante monitoraggio del fenomeno dando il massimo impulso alle indagini le quali hanno permesso, in questi giorni, la scoperta da parte dei Carabinieri della Stazione di Castel Ritaldi e della Compagnia di Spoleto di una banda di truffatori provenienti dal milanese, composta da sei  persone, quattro uomini e due donne, tra i 27 e i 57 anni, italiani e rumeni, tutte residenti fra Milano e Cologno Monzese.

Sintomatico in questo contesto il fattore tempo che fa pensare a strutture ben organizzate con veri e propri database, ove attingere i dati. I truffatori una volta capito che il soggetto è debole “non mollano la presa”. La vittima viene contattata nel 2006, 2007, nel 2015 ed infine nel 2016. Ad essere raggirato un pensionato di Castel Ritaldi, al quale erano riusciti a sottrarre 250,00 euro ed a cui stavano tentando di estorcergliene altri 1.500,00. L’uomo, a ottobre del 2016 si è rivolto ai Carabinieri di Castel Ritaldi che dopo cinque mesi di lunghe e laboriose  indagini, hanno denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Spoleto i sei truffatori,  per associazione a delinquere, commissione di truffa, sostituzione di persona, tentata estorsione ed usurpazione di titolo.

( Prosegue su Folignooggi )

Comments are closed.