Telecamere, vigili e gruppi di vicinato La Valpolicella si difende così dai ladri

( Fonte L’Arena )

Istituzioni locali, forze di polizia, carabinieri e cittadini uniti per contrastare criminalità e degrado. Per rendere la vita sempre più difficile ai ladri, evitare comportamenti molesti o incivili, segnalare movimenti sospetti nei luoghi pubblici, a Negrar prendono piede tre gruppi di controllo del vicinato composti da residenti (in via Vivaldi, Valfiorita e via Rovereti zona Calcarole), sono partite nei quartieri le pattuglie appiedate dei vigili programmate settimanalmente e infine sono in funzione sei telecamere per la video sorveglianza istallate in accordo con il confinante Comune di San Pietro in Cariano, il quale ne ha piazzate altrettante sul suo territorio.

Sono questi i pilastri della strategia messa in atto finora dall’amministrazione comunale di Negrar, illustrata dall’ assessore alla sicurezza urbana e alla polizia locale Maurizio Corso durante l’incontro pubblico «Sicurezza reale e sicurezza percepita. Dati a confronto» nell’auditorium comunale. L’assessore li ha illustrati a margine delle relazioni con le cifre fornite dal comandante dei carabinieri della Compagnia di Caprino, Christian Arvoti, e dal comandante della polizia locale di Negrar, Maurizio Facincani, preceduti da un intervento dell’assessore regionale alla sicurezza Cristiano Corazzari.

( Prosegue su L’Arena )

Comments are closed.