Furti con spaccata in 90 secondi: sgominata banda di romeni “attiva” anche a Parma

( Fonte Gazzetta di Parma )

Le loro azioni erano rapidissime: un “colpo” durava in media 90 secondi. Erano specializzati in furti con spaccata in centri commerciali, negozi e concessionarie d’auto. Il loro territorio di “caccia”? La Toscana e l’Emilia-Romagna, Parma compresa. Un’inchiesta dei carabinieri di Lucca, denominata Starlight, ha portato a scoprire un’organizzazione composta da romeni che avrebbe messo a segno decine di furti con spaccata fra la Toscana e l’Emilia-Romagna. L’inchiesta ha portato a 10 provvedimenti restrittivi eseguiti questa mattina, con un centinaio i militari impegnati nell’operazione, compreso un elicottero. L’accusa è di associazione a delinquere finalizzata alla commissione di reati contro il patrimonio.

COME OPERAVA LA BANDA. Azioni fulminee, in media un minuto e mezzo a colpo, per fare razzia preferibilmente di gioielli, cellulari, tablet, auto di grossa cilindrata quali Audi, Mercedes e di veicoli commerciali (furgoni, autocarri) che venivano rubati non ancora immatricolati direttamente nelle concessionarie e venduti all’estero. Questa l’organizzazione, scoperta dai carabinieri di Lucca, dedita a furti con “spaccata”, utilizzando autocarri o picconi per sfondare le vetrine di centri commerciali, ipermercati, negozi, ditte e concessionarie tra Toscana ed Emilia. Una banda composta da 25 persone, tutte romene, che si alternavano nei vari colpi, sotto la direzione di due cugini di 28 e 31 anni, con compiti e ruoli ben definiti in una sorta di “catena di montaggio”, spiega l’Arma. La base logistica era alla periferia di Firenze.

( Prosegue su Gazzetta di Parma )