Spaccio, Casa: “Grave lacuna legislativa, presto nuove telecamere ma no alle ronde”

( Fonte ParmaToday )

Intervista all’assessore alla Sicurezza dopo l’omicidio di via Gobetti: “La Municipale? Presidia il territorio compatibilmente con le risorse disponibili, mancano 40 Vigili. Intervenire sui consumatori con sanzioni più severe”

casa-parmatoday

Dopo l’omicidio di via Gobetti la questione sicurezza, soprattutto nel quartiere San Leonardo, è tornata all’ordine del giorno. Il tema dello spaccio di sostanze stupefacenti e della presenza dei pusher in strada è al centro della polemica politica. Cosa può fare il Comune di Parma contro lo spaccio? Lo abbiamo chiesto all’assessore alla Sicurezza Cristiano Casa.

Sicurezza in San Leonardo: come e con che strumenti il Comune di Parma sta intervenendo?

“Il Comune sta intervendo nell’ambito del protocollo sottoscritto in ambito del Comitato per l’ordine e sicurezza: è stato infatti sottoscritto un patto per la sicurezza all’interno del quale ci sono tutti i ruoli e le competenze di ogni Ente. In questo ambito c’è quello che può fare il Comune: l’investimento  per le telecamere, stiamo sviluppando il tema del controllo del vicinato, l’infortunistica stradale -ci è stato chiesto si lavorare di più sul controllo degli incidenti perchè così si liberano da questi impegni Carabinieri e Polizia di Stato- la Municiplae si occupa di far rispettare il regolamento di polizia urbana e interviene congiuntamente alle altre forze dellì’ordine su spaccio e sfruttamento della prostituzione. In più fa un’attività di presidio del territorio, compatibilmente con le risorse, considerando che mancano una quarantina di Vigili Urbani. I vigili di quartiere in alcune zone come in San Leonardo funzionano come deterrente al fenomeno dello spacccio: è un’attività di osservazione e non di intervento. Se la Municipale dovesse occuparsi di spaccio rischierebbe anche di rovinare indagini che stanno portando avanti le forze dell’ordine. Il progetto sulla videosorveglianza prevede l’introduzione di nuove telecamere, la sostituzione di quelle obsolete e lo spostamento di altre telecamere. Abbiamo previsto l’installazione di telecamere a lettura targa nei varchi per il centro storico e agli ingressi della città, in San Leonardo verranno messe altre telecamere, così anche in via Savani”.

( Prosegue su ParmaToday )

Comments are closed.