Furti in casa, come proteggersi mentre si è in vacanza

( Fonte Panorama )

643 furti in casa al giorno, circa 27 ogni ora. Ma il 29% degli intervistati dichiara di non aver preso particolari contromisure dopo le intrusioni

Arriva l’estate e cresce il numero dei furti nelle abitazioni. Dati alla mano, infatti, nel 40% dei casi l’intrusione avviene mentre i proprietari di ville e appartamenti sono in vacanza: a rivelarlo è Facile.it, il principale sito italiano di confronto assicurativo, che ha svolto un’indagine su un campione di oltre 5 mila italiani analizzando quando e come i ladri agiscono più o meno indisturbati. Ecco alcuni consigli pratici per progettersi mentre si è in vacanza.

Furti in casa, 600 intrusioni al giorno

Un furto ogni due minuti. Tra tentativi di intrusioni e spaccate riuscite, in Italia avvengono ogni giorno 643 furti, circa 27 ogni ora: numeri monstre, che spingono sempre più italiani a tutelarsi con polizze assicurative specifiche. Ciò che colpisce è poi un altro dato: il 40% delle intrusioni è avvenuta mentre i proprietari erano in vacanza, segno che i ladri quasi sempre scelgono con attenzione gli appartamenti e le abitazioni da colpire.

Nel 21% dei casi l’intrusione avviene a seguito della rottura di una finestra, ma ben il 13% degli intervistati da Facile.it rivelano che i ladri d’appartamento si sono introdotti in casa arrampicandosi ed entrando da una finestra aperta. Il 13% si trovava in casa, ed era sveglio o meno, mentre subiva il furto.

( Prosegue su Panorama )