Via Ognibene: 24enne albanese si butta dal 5°piano per scappare dalla Polizia. Un ladro professionista, trovato bottino di oltre 40mila euro

( Fonte Parma Press 24 )

Due fratelli, ladri professionisti, si rifugiavano a Parma perché ricercati dalla Polizia di Modena. Ma ora è carcere per uno dei due, un 24enne di origine albanese che non è uscito fisicamente incolume dall’ultimo tentativo di fuga dalle forze dell’ordine.

Eduart Nazha, già gravato da precedenti penali per reati contro il patrimonio e furti in appartamento, è stato arrestato lo scorso dicembre per ricettazione e furto in un appartamento nella periferia di Modena. Gli agenti della squadra Mobile di Parma hanno eseguito il mandato nel dicembre dello scorso anno, recuperando il soggetto nell’abitazione di uno zio, T.D., residente in via Ognibene, a Parma. Lì il ragazzo aveva già scontato la pena degli arresti domiciliari, ed era presumibile che lo zio lo stesse ri-ospitando.

All’arrivo degli agenti, ad aprire la porta, lo zio mentre stava uscendo per andare a lavoro, i due fratelli stavano invece dormendo nell’altra stanza. Svegliatisi di soprassalto, e capendo di essere alle strette, i ladri hanno letteralmente preso il volo, giù dalla finestra. I due giovani, aiutati dalla grondaia, si sono calati dal quarto piano del condominio, dal lato del cortile interno, con i garage, tuttavia, l’altezza è paragonabile a quella di un quinto piano. Ostacolati tuttavia dalla grata installata a un piano da terra sullo scolo, proprio quella che serve per scoraggiare i ladri a salire, si sono feriti, atterrando malamente e lasciando al suolo numerose tracce di sangue.

( Prosegue su Parma Press 24 )

Comments are closed.