Truffe a persone: una guida per difendersi

(Fonte La Nazione Arezzo – 3 agosto 2016)

Estate per la maggior parte di noi significa vacanze, relax, e divertimento. Per alcuni è invece il momento in cui si «lavora» di più: i truffatori. Sempre in agguato, approfittano della solitudine e della debolezza delle persone, soprattutto, degli anziani per tentare ogni tipo di truffa. La casistica – ci spiegano dalla Questura e dalla Prefettura – è infinita ma quelle più ricorrenti in abitazione iniziano sempre con una scusa per entrare in casa. Sono numerosi i casi in cui aretini denunciano «falsi» o sospetti controlli del gas, letture della luce, consegne di un pacco o, addirittura finti appartenenti alle forze dell’ordine che si presentano alle loro porte.

Truffe a persone una guida per difendersi

E’ di pochi giorni fa l’ennesima truffa in strada. Un anziano è stato avvicinato nei pressi della sua banca dopo aver ritirato denaro. O sempre più spesso – come ci spiegano le forze dell’ordine – sono sconosciuti «conoscenti» di vecchia data che con modi gentili si fanno invitare a casa per svuotarla dei preziosi. E ancora decine di anziani ultimamnete sono finiti in trappola con una telefonata di un parente o di un amico di un famigliare o di un avvocato che richiede soldi preannunciando l’arrivo di un incaricato per il ritiro.

(Prosegue su La Nazione Arezzo)

Comments are closed.