Si fingevano avvocati e contestavano debiti inesistenti, sgominata una banda di truffatori: 8 arresti

( Fonte Parma Today )

Operazione ‘Fast&Furious’: i carabinieri di Parma hanno eseguito gli arresti all’alba tra Parma, Monza e Roma: decine di truffe in tutta Italia. Ecco come funzionava: le richieste di denaro partivano dal mancato pagamento per riviste delle forze di polizia

Telefonavano a casa delle vittime spacciandosi per avvocati, funzionari in servizio presso le cancellerie o gli uffici contenziosi di vari Tribunali o presso la Corte dei Conti; segnalavano il mancato pagamento di abbonamenti a riviste riconducibili alle Forze di polizia e l’esistenza di una conseguente consistente esposizione debitoria; proponevano una transazione bonaria per estinguere il debito con un bonifico bancario di cui fornivano il codice iban per scongiurare l’attivazione del recupero forzoso del credito attraverso atti di pignoramento. Era questa la tecnica adottata da una banda che ha compiuto decine di truffe in tutta Italia,  sgominata, la mattina del 5 dicembre, dai carabinieri del Nucleo Investigativo di Parma. Arrestati otto indagati: associazione per delinquere finalizzata alla commissione di una serie indeterminata di truffe e riciclaggio i reati contestati.

( Prosegue su Parma Today )

Comments are closed.