Parma, raccoglie un rifiuto da terra 17enne picchiato dai bulli

( Fonte La Repubblica )

Un pezzo di carta. Aveva solo raccolto un pezzo di carta. Un gesto di buona educazione che ha scatenato la violenta reazione di un gruppo di otto adolescenti nei confronti di un coetaneo 17enne colpito a calci e pugni.

L’episodio, reso noto oggi dalla questura di Parma, risale allo scorso 19 settembre ed è avvenuto alla fermata del bus in viale Mariotti, nella zona di piazza Ghiaia, dove centinaia di ragazzi si concentrano finite le lezioni a scuola.

Ed è a quell’ora che la vittima presa di mira si ritrova circondata. Nonostante la fermata fosse affollata, nessuno si è mosso in suo aiuto. Uno dei membri della banda gli ha rinfacciato di aver raccolto una carta da terra. Una scusa per scatenare la violenza del branco di bulli che poi è fuggito.

Il giovane, tornato a casa, intimorito e sconvolto, non ha avuto la forza di raccontare ai genitori quanto accaduto.

Pochi giorni dopo, il 22 di settembre, sempre alla stessa fermata dell’autobus, la scena si ripete. Questa volta il ragazzo è avvicinato da un 19enne che aveva già preso parte al primo pestaggio.

Gli intima: “Vieni con me, ti devo parlare” e al rifiuto partono le botte.

( Prosegue su La Repubblica )

Comments are closed.