Osservazioni sul PUMS

( Fonte Comune.Parma.it )

Sono 12 i documenti inviati, nei termini previsti, riguardanti le osservazioni del PUMS, il Piano Urbano della Mobilità Sostenibile, adottato lo scorso 8 novembre.

Hanno presentato osservazioni i Consigli dei Cittadini Volontari del Lubiana, Golese, Montanara e Parma Centro, un gruppo di residenti di strada Montanara, le associazioni Fruttorti e Amici di Beppe Grillo, ASCOM-Confesercenti, Fiab – Amici della Bicicletta, i gruppi consiliari PD e Effetto Parma, WWF-Legambiente.

E’ scattato dunque il periodo di 30 giorni in cui il settore Mobilità ed i tecnici di TRT, società incaricata dal Comune per la stesura del piano, analizzeranno e contro-dedurranno le osservazioni ricevute.

Parallelamente procede la procedura di VAS (Valutazione Ambientale Strategica) in cui la Regione Emilia-Romagna è impegnata ad analizzare e certificare gli impatti che il piano avrà dal punto di vista ambientale anche rispetto al piano regionale dell’aria (PAIR 2020).

Un percorso quello del PUMS che è partito nel 2015, ha visto una serie di incontri di condivisione e consultazione con cittadini e portatori di interesse e vede attualmente Parma una delle 4 città in Italia ad averlo adottato in consiglio comunale con la previsione di riportare la stesura finale del piano dopo le contro-deduzioni all’approvazione definitiva del Consiglio Comunale nel mese di febbraio 2017.

L’assessore alla Mobilità Gabriele Folli a questo proposito dichiara: “Il PUMS è un piano strategico che disegnerà la mobilità di persone e merci nella città di Parma per i prossimi 10 anni ed è per questo che è stata garantita la massima condivisione e pubblicità a questo importante documento di pianificazione.

( Prosegue su Comune.Parma.it )

Comments are closed.