La campagna del Comune contro i bocconi avvelenati

( Fonte Comune.Parma.it )

Una campagna di sensibilizzazione e l’incontro con le unità cinofile di soccorso SOS Langhirano del sindaco Pizzarotti e dell’assessore Folli.

A fronte delle continue segnalazioni di ritrovati bocconi sospetti avvelenati nei parchi e aree cani cittadine l’Amministrazione Comunale avvia una campagna di informazione e sensibilizzazione, che prevede, tra le altre misure, la distribuzione di cartoline nei negozi e attività commerciali e l’affissione di poster e cartelli in aree cani.

“E’ questa l’occasione per fare il punto sul tema dei bocconi avvelenati e per illustrare le attività che il Comune svolge in collegamento con Ausl e il coinvolgimento della Polizia Municipale – ha detto il sindaco Federico Pizzarotti durante l’incontro che si è svolto nei giorni scorsi in Municipio con le unità cinofile di soccorso SOS Langhirano.

“Il Comune, in queste circostanze,  emana un’ordinanza ad hoc per attivare controlli e per presidiare il territorio – continua il sindaco Pizzarotti – in modo da avvisare i possibili fruitori di un’area della situazione che si è venuta a creare. Vogliamo fare una campagna informativa per rendere più consapevoli coloro che frequentano  queste zone ed a favore della cittadinanza in generale in modo da aumentare l’attenzione e la consapevolezza. Inoltre intendiamo organizzare un momento pubblico con i soggetti interessati per parlare di questo argomento”.

Il primo cittadino non ha escluso la possibilità di ricorrere alla videosorveglianza itinerante, recependo le richiesta di alcuni cittadini.

Le telecamere fisse infatti non sarebbero pienamente efficienti. Meglio quindi, secondo il Sindaco, come si è fatto per contrastare  l’abbandono dei rifiuti, agire con telecamere mobili che di volta in volta possano essere spostate e catturare a sorpresa i malintenzionati. Le conseguenze penali per questi atti criminosi che non sono leggere: si rischiano pene da 3 mesi a 18 mesi e multe fino a 30 mila euro.

Qualora chiunque si imbattesse in un boccone sospetto dovrà avvisare tempestivamente gli agenti della Municipale al numero 218730 per segnalarne la presenza così da far partire la prassi amministrativa e le indagini necessarie. E’ importante infatti non venire a contatto con i bocconi avvelenati ma far intervenire le autorità preposte.

( Prosegue su Comune.Parma.it )

Comments are closed.