Parma, marce e comitati contro la criminalità e il degrado. “Le persone non si richiudano in casa”

( Fonte Il Fatto Quotidiano )

Era già un tema dell’ultima campagna elettorale, ora la città governata da Pizzarotti prova a reagire al degrado che dalla periferia attanaglia il centro tra furti e spaccio. L’esasperazione dei cittadini, i controlli straordinari dell’amministrazione. E quella paura di una città che smette di uscire

Spacciatori in bicicletta che fanno la spola di giorno e di notte alla ricerca di acquirenti, risse tra stranieri, e ancora furti nelle abitazioni e persone sospette che presidiano gli angoli delle vie. Siamo a Parma in via Vittoria, zona residenziale al limitare del centro storico, nel quartiere popolare dell’Oltretorrente. E’ qui che gli abitanti, esasperati da una situazione che va avanti da due anni e che sembra senza una soluzione, sono scesi in strada per riappropriarsi di vie e isolati ormai diventati regno dello spaccio e del degrado. Bambini, giovani, mamme e anziani hanno marciato con in mano un palloncino giallo per dire che il quartiere c’è, che gli abitanti non intendono lasciarlo in balia degli spacciatori.

( Prosegue su Il Fatto Quotidiano )

Comments are closed.