Rc auto, polizze truffa online: come difendersi

( Fonte La Legge Per Tutti )

Verifica sul sito Ivass se la compagnia assicurativa o l’intermediario della tua polizza esistono e sono registrati.

Se ti offrono una polizza assicurativa per la tua auto ad un prezzo particolarmente basso, fai attenzione perché potrebbe trattarsi di una truffa on line. È possibile difendersi dalle truffe on line grazie all’Ivass (istituto di vigilanza sulle assicurazioni) sul cui sito internet ciascuno di noi può verificare se la compagnia assicurativa, e l’intermediario che ci ha contattato, esistono davvero. Difendersi dalle truffe delle assicurazioni o delle rc auto è importante perché se la polizia ti ferma con una polizza inesistente (salvo prova contraria) ti considererà complice del reato e ti applicherà sanzioni amministrative ed il sequestro dell’auto.

La parola (acronimo) Rca indica la responsabilità civile degli autoveicoli e corrisponde al contratto assicurativo che, per legge, deve essere stipulato con una compagnia assicurativa per ogni veicolo immatricolato che circola su strada: in Italia, per poter circolare con un veicolo a motore, l’assicurazione è obbligatoria [1].

Con il contratto, il cittadino (assicurato) si tutela economicamente dall’eventuale pericolo di poter causare (mentre è alla guida) danni materiali (non solo alla propria auto ma anche a quella di terze persone) e/o lesioni personali: le compagnie assicurative, infatti, in cambio del pagamento di un prezzo annuale o semestrale fisso (che viene definito premio assicurativo) si impegnano a risarcire i danni che l’assicurato provoca a terzi a causa della circolazione del veicolo.

( Prosegue su La Legge Per Tutti )

Comments are closed.